L’uomo dell’anno (il video)

05Vedere realizzare un video, sentir leggere o recitare un proprio scritto, è la materializzazione di una cosa “vissuta” solo in astratto che emerge da una nebbia creativa. Una sensazione intima che si esterna, che si manifesta interpretata distinta e diversa da come la si immaginava, ma allo stesso tempo fedele all’origine che l’ha scaturita. È materia che prende forma, da disegno a scultura, si concretizza in una forma, sì sempre impalpabile e intangibile, di più facile fruizione in una spinta invidiata dalle epoche passate, dalle idee che oggi stentano a far aprire un proprio sipario. E se tale scritto-visivo è apprezzato – evviva la piccola vanità –, non c’è umiltà che tenga, si accende una punta d’orgoglio per ciò che si è fatto.

Continua a leggere L’uomo dell’anno (il video)

Annunci

Addio al grandissimo maestro Umberto Eco

SPETT.UMBERTO ECO A NAPOLI
(SUD FOTO SERGIO SIANO)Questo è uno di quei momenti in cui uno scrittore deve scrivere qualcosa. Forse, non è stato mai così difficile come oggi difronte quella notizia: Umberto Eco è morto. La prima cosa che ho pensato è stata: “E ora?”, e tutta una serie di connessioni mentali a quella domanda, come faremo ad avere un punto di vista diverso? Chi ci difenderà da quella imbecillità sempre più immagine-esempio di normalità? Chi scriverà cose diverse, profonde, di vera cultura? E tante altre domande su questa scia. Continua a leggere Addio al grandissimo maestro Umberto Eco