A Palermo il dissenso generava amicizia. Così nasceva il Gruppo 63

Non faremo tanti giri di parole: in questo momento storico non ci sono fermenti culturali validi. Prevale il vuoto, l’immagine, l’inconsistente, o come suggerisce Bauman, il liquido. Ma non è sempre stato così. Non c’è bisogno di fare esempi del passato, ognuno scelga ciò che più l’aggrada, dal romanticismo al dadaismo, dal futurismo al… Gruppo 63. Continua a leggere A Palermo il dissenso generava amicizia. Così nasceva il Gruppo 63

Annunci

I cani di Pinocchio e altre meraviglie

Leggere in un’età matura (si fa per dire) Le avventure di Pinocchio concede altrettante meraviglie di quante se ne possono raccogliere nel leggerlo da bambini. Quanto sto per scrivere è solo il frutto di impressioni personali dettate, per l’appunto, dalla meraviglia, qualità sì figlia dell’ignoranza, ma figlia di un piacere senza nome che fa apparire piccole e grandi cose con occhi diversi. Continua a leggere I cani di Pinocchio e altre meraviglie

Pinocchio era no-vax e non credeva negli assassini

Le avventure di Pinocchio è uno di quei libri che tutti, in un certo qual modo, conosciamo; questa conoscenza collettiva gli arreca danno perché fa sì che molti, pur parlandone, non l’hanno mai letto. Anche con Marx era così – almeno come ci ha insegnato Brancati. Continua a leggere Pinocchio era no-vax e non credeva negli assassini

Quando la politica chiede aiuto alla gente fa l’elogio della mediocrità e si fa complice della corruzione

È stato già detto che la politica ha cambiato volto, io aggiungo che ha fatto una palese regressione perché si accontenta di mettersi al pari di chiunque che per un impulso erroneo abbia un pensiero, un pregiudizio e un capriccio al fine di soddisfare quella “esigenza”

Continua a leggere Quando la politica chiede aiuto alla gente fa l’elogio della mediocrità e si fa complice della corruzione